TV Dinners Exist Because They Killed Way Too Many Turkeys One Thanksgiving

1950s | November 30, 2019

Come dissero una volta gli ZZ Top, “TV dinners, there’s nothing else to eat. Cene televisive, non possono davvero essere battute”. È un argomento succinto per il pasto veloce dell’uomo comune. Le cene televisive possono sembrare semplici – un po’ di carne e verdura surgelata con uno spuntino a parte che chiunque può mettere in forno e godersi – ma la creazione di questi piatti unici non è così diretta come la loro semplicità suggerisce. La cena televisiva ha una storia degna di un lungometraggio o di una serie investigativa in sei parti sulla rete ID, piena di affermazioni sul genocidio dei tacchini, un possibile truffatore aziendale e una campagna di marketing che ha aiutato Swanson a prendere il comando iniziale nella corsa per diventare il nome numero uno nel mercato della cena televisiva.

Troppi tacchini, non abbastanza bocche

Fonte: WSBTV

Oggi, la proliferazione di cibi surgelati nel supermercato è uno stile di vita accettato, qualcosa che una persona può prendere per un pasto facile e veloce dopo una lunga giornata di lavoro. Non era così nel 1953. Secondo Gerry Thomas, un ex dirigente di Swanson, la grande crisi del ghiottone di quell’anno lo ispirò a sognare un progetto surgelato da far girare la testa. Dopo il Ringraziamento del 1953, la Swanson, con sede a Omaha, era sommersa dai becchi fino al collo; aveva all’amo 520.000 libbre di tacchino congelato e nessun modo per scaricare il volatile preferito di Ben Franklin.

Avendo gravemente sopravvalutato la sete americana di sangue di uccello, Thomas ha avuto l’idea di una cena congelata in un vassoio con scomparti multipli per i vari accessori che un uomo (o una donna) affamato poteva mescolare e abbinare a sua scelta. Colpi di genio come questo non sono rari – senza di essi, non avremmo opere d’arte come Guernica di Picasso o On The Road di Kerouac – ma alcuni addetti ai lavori di Swanson dicono che la versione degli eventi di Thomas appartiene alla sezione fiction.

In the lap of luxury

Fonte: Pinterest

La storia che Gerry Thomas ha raccontato sull’invenzione delle cene televisive è molto divertente, a patto che si ignori tutta la storia di mezzo milione di libbre di tacchino che vanno sprecate, ma lui non è l’unica persona che si è imbattuta in questa idea di cena congelata che ha cambiato il gioco. I fratelli Swanson, loro della stirpe dei surgelati Swanson, sostengono che due anni prima che Thomas sognasse un mondo pieno di piccole TV surgelate, avevano organizzato una festa in cui gli ospiti erano costretti a mangiare come contadini con il loro cibo sulle ginocchia mentre guardavano The Ted Mack Family Hour.

Dopo quel disastro di riunione, i fratelli hanno ipotizzato un mondo in cui il cibo arrivava nel suo vassoio. Convenientemente, si sono presto imbattuti in un carico di pollame in eccesso. Confezionando pasti facili da preparare con nient’altro che tacchino surgelato, i fratelli Swanson cambiarono la dieta di milioni di americani sbarazzandosi letteralmente di tonnellate di prodotto inamovibile.

Questa storia è difficile da verificare, ma anche se i fratelli Swanson non si strofinavano le mani come i cattivi di Bond mentre creavano il concetto della cena in TV, è probabile che più persone abbiano avuto l’idea nello stesso momento. L’umanità ha cercato di trovare modi diversi per eliminare il lavoro di nutrirsi fin dai tempi dei cacciatori-raccoglitori. “Convenience food” non era certo un concetto nuovo.

Swanson non ha inventato la cena in TV, ma l’ha resa popolare

Fonte: Pinterest

Steve Jobs e la Apple non hanno inventato il lettore MP3; hanno semplicemente preso ciò che era in circolazione dalla metà degli anni ’90 e gli hanno dato un look elegante con il marchio giusto. In un altro mondo, tutti vanno in giro con lettori Listen Up e telefoni Listen Up, ma quel mondo non è il nostro.

Lo stesso vale per le cene televisive. La realtà è che, indipendentemente da quale storia sull’origine delle cene televisive Swanson sia vera, il concetto di base esisteva già da molto prima. Nel 1944, la W.L. Maxson Co. di New York creò la prima cena congelata, ma piuttosto che commercializzarla alle masse, il prodotto fu venduto alla Marina e a varie compagnie aeree. I pasti presentavano un antipasto con due verdure, simile a quello che si può trovare oggi nella corsia dei surgelati.

I pasti Maxson furono seguiti dalla Quaker States Foods con qualcosa chiamato “FrigiDinner”, ma nessuno di essi ebbe il successo del prodotto Swanson. Erano tutti essenzialmente uguali, ma furono l’aspetto e il prezzo del prodotto Swanson a renderli leader nella corsa al mercato dei cibi congelati per la generazione in espansione degli americani del dopoguerra.

La confezione è l’unica cosa semplice di questi pasti

Fonte: Pinterest

Le prime scatole per la cena in TV erano complete di quadranti e una manopola per il controllo del volume per ricordare ai commensali cosa dovevano fare mentre mangiavano. Come molte delle informazioni di questa storia, non è chiaro chi abbia effettivamente deciso di rendere le cene congelate di Swanson simili a un televisore, ma Thomas dice che il vassoio a tre scomparti è stato sognato durante un volo che ha preso a Pittsburgh. Ha detto:

Mi è stato detto che era qualcosa che la Pan American Airlines stava sperimentando. Pensavano che forse avrebbero potuto servire cibo caldo sui loro voli d’oltremare. Fino ad allora erano panini freddi. Era solo un vassoio a scomparto singolo con carta stagnola. Ho chiesto se potevo prenderlo in prestito e l’ho infilato nella tasca del mio cappotto. Durante il volo di ritorno a casa, ho tirato fuori una busta e ho fatto un po’ di giri di parole. Fu allora che mi venne in mente il vassoio a tre scomparti. Ho passato cinque anni nell’esercito e sapevo cosa fosse un kit per la mensa. Non potevi mai dire cosa stavi mangiando perché era tutto mischiato insieme.

Soprattutto, il prezzo era il principale punto di vendita per questi pasti

Fonte: Flickr

La gente può discutere dell’invenzione delle cene televisive fino a diventare blu in faccia. Tutti quelli che stanno dietro ai pasti sono andati in quel supermercato nel cielo, e nessun numero di gemelli a forma di TV può riportarli indietro. La cosa che davvero attirava le famiglie verso i TV dinners non era il design fresco o la confezione innovativa: Era il basso prezzo di un pasto che permetteva alle famiglie di mangiare insieme davanti alla TV. Nel 1953, i TV dinners venivano venduti a 98 centesimi l’uno. Non è male per una buona fetta di tacchino e alcune gustose verdure che non richiedono quasi nessuna preparazione. Non importa chi ha creato i TV dinners, è stato Swanson a trasformarli in un’industria da 30 miliardi di dollari.

Dal web

68 foto d’epoca così belle che non riusciamo a guardare Can’t Look Away

Groovy History

Groovy Photos That Reveal A Different Side To The 90s

Groovy History

Tags: 1940s | 1950s | 20th century | american food | food | Thanksgiving | Turkey

Like it? Condividi con i tuoi amici!

Jacob Shelton

Scrittore

Jacob Shelton è uno scrittore di Los Angeles. Per qualche ragione questa è stata la cosa più difficile che ha scritto in tutto il giorno, ed ecco il colpo di scena – la sua ragazza ha scritto la parte divertente dell’ultima frase. E il resto della biografia? Questo è puro Jacob, baby. È ossessionato dai modi in cui atti singolari e trasgressivi hanno plasmato i tratti più ampi della storia, e crede nelle dimensioni alternative, il che significa che è fantastico a una cena. Quando non sta scrivendo di cultura, pop o altro, sta aggiungendo alla sua collezione di fotografie trovate e sta origliando gli sconosciuti in pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.