The Lazy Girl’s Guide to Cleaning Your Undergarments

I tuoi indumenti intimi sono spesso gli eroi non celebrati del tuo guardaroba. Mentre i tuoi jeans e i tuoi vestiti fanno girare la testa, cose come reggiseni e biancheria intima rimangono nascosti mentre ti fanno sembrare (e sentire) incredibile. Il modo in cui lavi queste superstar dietro le quinte può creare una grande differenza nella loro durata. “Se ti prendi davvero cura di articoli delicati e speciali, puoi averli per anni”, dice Jenny Altman, esperta del marchio Wolford. Continua a leggere per sapere esattamente come pulire le tue belle cosine.

Il modo più intelligente e veloce per lavare
Quello che stai per imparare è che, quando si tratta di indumenti intimi che non sono fatti di cotone resistente, il lavaggio a mano vince su tutto. Questo non significa che non si possa essere il più sicuri possibile se ci si rivolge alla lavatrice, però!

È meglio avere una lavatrice a carica frontale piuttosto che una che si apre dall’alto, perché il tamburo che gira nella maggior parte delle lavatrici a carica dall’alto può dare delle botte ai vestiti, dice Amelia Allen, una designer di Cosabella.

Prendi un sacchetto per il bucato che sia specifico per i delicati, che proteggerà i tuoi indumenti intimi dall’essere maltrattati da altri vestiti (e soprattutto impedirà ai tuoi reggiseni di agganciare altri oggetti). “Aggancia i reggiseni sul retro prima di metterli nel sacchetto in modo che non si aggroviglino tutti insieme”, dice Allen. Per rendere il tutto ancora più veloce, puoi mettere vari indumenti intimi nella stessa borsa per il bucato, purché tutto sia di un colore simile.

Questo contenuto è importato da Giphy. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

RELATO: Dovete guardare questi ragazzi che provano le Spanx

Assicuratevi di scegliere un ciclo delicato con acqua fredda e usate un detergente delicato. Alcuni detergenti sono anche formulati per il lavaggio a mano o cicli delicati, dice Allen, quindi tieni d’occhio le etichette.

Quando i tuoi indumenti intimi sono puliti, puoi metterli nell’asciugatrice per una rapida centrifuga se devi assolutamente indossarli al più presto, ma sappi questo: L’asciugatrice è il tuo peggior nemico quando si tratta di mantenere qualsiasi tipo di indumento intimo ben aderente a lungo termine. “Non solo il calore restringe le cose, ma rompe letteralmente i tessuti e piega i fili fuori forma”, dice la Altman. Questo significa la rovina del ferretto del reggiseno e dell’elastico cadente della biancheria intima, dei collant e degli shapewear.

La cosa migliore – e quasi altrettanto veloce – è mettere i tuoi articoli su uno stendino. Chiudi i ganci dei reggiseni e drappeggiali invece di lasciare i lati appesi. Appendi la tua biancheria intima e il tuo shapewear come preferisci!

Per quanto riguarda i tuoi collant, prenditi un secondo in più per assicurarti che non li stai accidentalmente allungando. “Non volete che finiscano per diventare lunghi due metri”, dice la Altman. “Quando li metti sullo stendino, non lasciare che le gambe e i piedi pendano verso il basso. Portali in alto e avvolgili”. Se separi le gambe quando le avvolgi, si asciugheranno più velocemente.

Okay, ok. Ora che tutto questo è stato detto, se ti senti extra motivato, ecco…

Il modo migliore in assoluto per lavare
la tua biancheria: Se hai alcune cose davvero belle e vuoi migliorare il tuo gioco di pulizia da pigra, lavare a mano la biancheria intima che ha qualche elemento di seta e/o pizzo è la regina. “La seta è un tessuto così fine, quindi dovresti lavare a mano tutti quelli”, dice Allen. “E i capi in pizzo sono così delicati che non si vuole che tirino o si strappino”. Inoltre, volete che l’elastico che fa sì che tutto abbracci così bene le vostre curve, mantenga la sua forma. Se avete a che fare con il jersey, molti articoli offrono indicazioni di lavaggio che dicono che potete metterli in lavatrice. Se hai tempo, lavali invece a mano. “In genere non lavo mai il jersey perché può attorcigliare il filo”, dice Allen.

RELATO: 7 ragazzi rivelano la lingerie più sexy di sempre

Prima di tutto, assicuratevi di separare gli indumenti intimi per colore, proprio come fareste per un carico normale. “Come i colori vanno insieme perché quelli scuri correranno sempre”, dice Altman. “Se fai i tuoi colori chiari prima di quelli scuri, probabilmente puoi usare un lavandino pieno d’acqua per un intero carico”. Se hai solo poche cose da lavare, c’è un’alternativa ancora più facile: Portateli sotto la doccia con voi!

Quando lavate a mano la biancheria intima e altri capi delicati, optate per acqua a temperatura ambiente o fresca, e attenetevi alla quantità di detersivo raccomandata. “Se ne usate troppo, può lasciare un residuo viscido sulla parte superiore dell’indumento”, dice Allen. Per quanto riguarda il processo di lavaggio vero e proprio, assicuratevi di trattare delicatamente ogni capo. “Se vuoi che il recupero elastico rimanga, non torcere o scrunch troppo”, dice Allen. “Puoi metterli in acqua, farli roteare un po’ tra le mani e lasciarli lì a mollo per qualche minuto”. Il punto è di pulirle senza troppo sforzo.

Puoi stendere la tua biancheria su uno stendino, ma se vuoi fare il passo più lungo della gamba, usa qualche asciugamano a tuo vantaggio. “Puoi metterli su un asciugamano per far scolare l’acqua in eccesso invece di strizzarli, poi tamponarli sopra con un altro asciugamano in modo che si asciughino piatti e non perdano la forma”, dice Allen.

Questo contenuto è importato da Giphy. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

I tuoi reggiseni: Ancora una volta, il lavaggio a mano è fondamentale a meno che non si tratti di un reggiseno fatto di un cotone robusto senza fili, come un bralette. Quelli possono andare in lavatrice con un ciclo normale. Altrimenti, si va al lavandino. “La struttura è abbastanza integrale per i capi fragili”, dice Allen. “Quando si tratta di reggiseni, non volete che i vostri fili si deformino dopo essere passati attraverso una macchina.”

Anche se in generale vorrete essere molto delicati quando lavate a mano, potete usare un po’ più di forza con i vostri reggiseni. “Date alle aree che hanno un sacco di accumulo di sudore, come la linea del busto e le cinghie, una buona strofinata”, dice Altman.

Per quanto riguarda l’asciugatura dei reggiseni, potete metterli su uno stendino o nel vostro armadio. “Non solo puoi vederli più chiaramente, ma lascia che i reggiseni prendano aria e recuperino la loro forma e il loro sostegno tra un uso e l’altro”, dice Altman.

In generale, i reggiseni che si indossano molto non saranno in forma stellare per molto più di sei mesi, non importa quanto siate delicati mentre li pulite. “Un reggiseno è un indumento di supporto”, dice Altman. “Fanno un sacco di lavoro!”

Questo contenuto è importato da Giphy. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

I tuoi collant: I collant sono particolarmente in pericolo di allungarsi e perdere la loro forma quando non sono trattati bene. Lavateli a mano come gli altri capi delicati, concentrandovi sul cavallo e sui piedi, poi usate la tecnica del cappio quando li mettete ad asciugare.

Il vostro shapewear: Lo stesso vale qui. Lavare a mano per preservare i tessuti e le fibre che ti aiutano a stare così bene in un vestito aderente, poi mettere l’articolo in un posto piatto ad asciugare o appenderlo con cura su uno stendino.

“Gli indumenti intimi sono spesso pezzi di investimento costosi”, dice Altman. Trattali bene!

Questo contenuto è importato da Giphy. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

Tutte le gifs per gentile concessione di giphy.com

Questo contenuto è creato e mantenuto da una terza parte, e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi email. Puoi trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.