Come fare il benchmark della tua GPU su Linux

Linux non è famoso per le sue capacità e possibilità di gioco, ed è naturale che non ci siano molti strumenti di benchmarking della GPU disponibili con cui gli utenti possono testare il loro hardware grafico. Ci sono tuttavia alcune suite di benchmarking che possono aiutare a determinare con precisione i vari aspetti delle prestazioni della vostra GPU. Questi sono molto importanti per trarre conclusioni solide, confronto tecnico e numerico, o per la soddisfazione di un semplice interesse su come funzionano (bene) le cose. Tecnicamente parlando, tutti gli strumenti di benchmarking GPU disponibili in Linux testano solo sotto il renderer OpenGL, naturalmente. Mentre la tua GPU può essere compatibile con alcune versioni di Direct3D, non è possibile testare questo renderer sotto Linux.

GLX-Gears

GLX gears è un popolare test OpenGL che fa parte del pacchetto “mesa-utils”. Installate il pacchetto su Ubuntu con questo comando:

sudo apt-get install mesa-utils

Potete invocarlo digitando “glxgears” in un terminale.

glxgears

Questo aprirà una finestra con un rendering OpenGL di una semplice disposizione di tre ingranaggi rotanti. Il frame rate viene misurato e stampato sul terminale ogni cinque secondi. Questo strumento è molto vecchio, molto semplice e testa solo una piccola parte delle capacità OpenGL di oggi. Ai vecchi tempi, veniva utilizzato per determinare se il driver proprietario era installato e funzionava correttamente, dato che i driver open source si comportavano in modo abbastanza terribile da essere perfettamente percepibili durante questo test. Al giorno d’oggi, non noterete alcuna differenza tra i due (in glxgears).

GL Mark 2

GL mark è uno strumento di benchmarking molto più ricco sviluppato dalle gentili persone dietro la distribuzione Linaro. Contrariamente a glxgears, glmark offre un ricco insieme di test che riguardano diversi aspetti delle prestazioni dell’unità grafica (buffering, costruzione, illuminazione, texturing ecc.), permettendo un test molto più completo e significativo. Ogni test viene condotto per 10 secondi e il frame rate viene contato individualmente. Alla fine, gli utenti ottengono un punteggio di prestazioni basato su tutti i test precedenti. Mi piace questo strumento per la sua semplicità e il funzionamento impeccabile. Potete trovarlo come pacchetto pre-costruito nella maggior parte delle distribuzioni sotto il nome di “glmark2”. Installatelo con:

sudo apt-get install glmark2

su Ubuntu.

Dopo averlo installato, potete eseguirlo digitando “glmark2” in un terminale.

glmark2

Prodotti Unigine Benchmark

Infine, per gli utenti che cercano qualcosa di più avanzato dei due strumenti precedenti, ci sono quattro strumenti di benchmark che usano il motore Unigine 3D. Questi sono Valley, Heaven, Tropics e Sanctuary che offrono versioni gratuite che possono essere scaricate dal sito web di Unigine. Questi strumenti di benchmarking vantano l’occlusione ambientale in tempo reale, il gioco di luci da diverse fonti, rendering HDR, acqua realistica e un cielo dinamico con dispersione atmosferica della luce. Gli utenti possono anche impostare i livelli di anti-aliasing, qualità e filtraggio delle texture, anisotropia e qualità degli shader. Oltre a premere il pulsante “benchmark” che metterà alla prova il vostro hardware in 10 passi, potrete anche girovagare liberamente, cambiare l’ora del giorno (che cambia l’illuminazione del mondo) e determinare con precisione le condizioni che “piegano” maggiormente il vostro hardware.

Come fare il benchmark della vostra GPU su Linux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.