Che cosa significa miscela proprietaria?

Secondo le statistiche raccolte dal sondaggio dell’American Osteopathic Association del 2019, l’86% degli americani prende e usa integratori.
I dati pubblicati nel 2017 riguardanti l’uso di integratori in una popolazione australiana durante un periodo del 2014-2015 riportano che il 43,2% degli adulti aveva usato almeno un integratore alimentare nelle 2 settimane precedenti il sondaggio.
Interessante, questo era circa il doppio della cifra di quando un precedente sondaggio è stato fatto nel 1995, il che mostra una tendenza alla crescita.
Secondo i dati relativi al Regno Unito, il 65% degli adulti ha preso un integratore alimentare tra il 2015 e il 2016.
Questo è stato un aumento del 2% rispetto all’anno precedente.
Cosa ci dice questo?
L’uso di integratori è diffuso tra diversi paesi, ed è in aumento.
In questo articolo esamineremo i seguenti punti:

  • Uso degli integratori
  • Miscela proprietaria
  • Etichettatura
  • Conclusione

Statistiche sull’uso degli integratori alimentari

Abbiamo già buttato giù alcune cifre sull’uso degli integratori in 3 diversi continenti.
Perché? Quali sono le ragioni dietro questa tendenza sostenuta?
I dati del sondaggio suggeriscono che le ragioni principali per l’uso di integratori sono il miglioramento e il mantenimento della salute.
L’indagine ha anche notato che coloro che usavano gli integratori tendevano ad avere una salute “molto buona” o “eccellente” e a fare spesso esercizio fisico.

Uso di integratori negli atleti

Poi c’è l’uso prevalente di integratori alimentari nella comunità degli “atleti d’élite”.
Secondo quanto riferito, l’uso di integratori è più alto tra gli atleti di livello “elite” rispetto alle loro controparti “non elite”, il loro uso si riversa sul pubblico.
Inoltre, si riversa sul personale militare che è probabilmente impegnato in uno stile di vita fisico e psicologico che rispecchia quello di un atleta.

Supplementi nell’esercito

Quando pensiamo ad atleti e soldati d’elite, tendiamo a pensare alle forze speciali. Quelli che si sottopongono a condizioni e programmi di allenamento ancora più estenuanti rispetto ad altri rami.
Così è interessante vedere che un sondaggio pubblicato sulla rivista Military Medicine del 1999 ha riportato che l’85% dei candidati alle operazioni speciali dell’esercito americano intervistati ha usato o stava usando integratori alimentari.
E, paragonabili a quegli utenti civili di integratori, tendono ad essere più sani, fanno più esercizio fisico e non fumano.
L’uso di integratori alimentari tra gli altri rami militari degli Stati Uniti, tra cui l’esercito, l’aeronautica, la marina e i marines ha visto i più alti utenti essere femmine con fino al 76% del personale dell’Air Force che prende integratori.
I dati per gli uomini hanno mostrato un insieme molto più simile, ma più piccolo di valori, con il più alto è il 61% dei marines maschi che prendono integratori.

Ancora questo era meno del set più basso di utenti femminili che sono nell’esercito, e il 65% di quelli prendono integratori.
Tuttavia, ci sono dei rischi…

A cosa servono gli integratori alimentari?

Una revisione delle motivazioni per l’uso di integratori alimentari pubblicata dall’Office of Dietary Supplements, National Institutes of Health, ha scoperto che nella maggior parte dei casi è per migliorare la salute generale e il benessere, oltre a migliorare l’energia e le prestazioni.

Pericoli nascosti

Con un esercito così grande e un uso così diffuso di integratori alimentari, potrebbe non essere una grande sorpresa leggere di eventi avversi.
Ci sono stati almeno 2 decessi di soldati che sono stati un risultato di 1,3-dimetilamilamina (DMAA), entrambi stavano usando lo stesso prodotto pre-allenamento ed entrambi sono morti di un arresto cardiaco mentre erano impegnati in esercizio fisico militare.
Poi c’è anche il rischio che il tuo prodotto sia contaminato da un ingrediente non dichiarato, uno che non è sul pannello dei fatti del supplemento.
Questo tipo di pratica non è rara, e ha lasciato in sospeso la carriera di alcuni atleti professionisti.

Da qui perché i militari e l’Associazione mondiale antidoping elencano tutti gli integratori vietati.

Integratori vietati

Come risultato, il dipartimento della difesa delinea gli ingredienti, composti e metaboliti trovati in integratori che sono vietati per l’uso da personale di servizio.

Che elencati gamma da dimostrato di essere non sicuro, vietato nello sport e concorrenza o non classificati, abbiamo coperto questo in un articolo che potete leggere, qui.
Uno dei punti fatti dal Dipartimento della Difesa è che tutti gli integratori che elencano il loro profilo nutrizionale come una ‘miscela proprietaria’, dovrebbe essere evitato.
Con questo in mente, come può una ‘miscela proprietaria’ avere un impatto o influenzare l’utente? E che cos’è?

>Migliora le tue prestazioni legalmente e naturalmente con Military Muscle!

Che cos’è la miscela proprietaria?

Una miscela proprietaria può essere chiamata anche con molti altri nomi, come “matrice”, “complesso” o “formulazione”.
In sostanza, è un nome dato a una serie di ingredienti che sono inclusi nel profilo nutrizionale di un prodotto.
Ora potreste pensare che questo non è niente di straordinario. I prodotti hanno i loro ingredienti elencati su tutti i prodotti, o almeno dovrebbero averli.
La differenza è che una miscela proprietaria non fornisce le informazioni su quanto di ogni ingrediente è incluso.
Nella maggior parte dei casi, informano l’utente della quantità totale di ingredienti, ma non la suddividono nelle singole dosi specifiche.
Questa è una scorciatoia del produttore, ti dicono cosa c’è nel prodotto, ma non quanto.
Qualunque prodotto come questo non è completamente trasparente con l’utente finale.

Esempio

Un esempio di questa pratica è per la società immaginaria X che vende un prodotto chiamato ‘HUGE HEROES T-BOOSTER’.
Sull’etichetta, la società X promette al cliente che ci sono 10 ingredienti in una dose giornaliera di 1000mg.
Quindi, l’etichetta rivelerà quali ingredienti sono in ogni dose giornaliera, e la dose combinata che è di 1000mg.

Anche noi non abbiamo idea di quanto di ogni singolo ingrediente ci sia.
Questo è un luogo comune in tutta l’industria degli integratori, e integratori come questo sono venduti in molti mercati online e anche in noti negozi di integratori.

Lo scopo di una miscela proprietaria

Le miscele proprietarie sfruttano una scappatoia, che copriremo più avanti.
Tuttavia, alcune delle ragioni per cui le aziende amano usare miscele proprietarie sono perché dicono che stanno proteggendo la loro formula “segreta” da altri che la copiano.

Chiunque legga questa frase di marketing può pensare che sta comprando un prodotto esclusivo, uno che è così buono che deve essere protetto da occhi indiscreti.
Questo crea un po’ di marketing hype; chi non vuole provare un prodotto che è così forte ed efficace che l’azienda non vuole esporre il suo rapporto segreto di sostanze nutritive?
Quando in realtà è più probabile che sia un modo per riempire la miscela con il più economico degli ingredienti elencati e solo rabboccare con gli ingredienti più costosi che sono popolari in quel momento.
In questo modo i profitti possono essere massimizzati, e in cima a quella strategia di marketing, le entrate possono anche aumentare.

Come?

Gli ingredienti chiave possono essere inclusi solo in quantità eccezionalmente basse, gli altri ingredienti molto più diffusi possono costituire il grosso della dose.

In questo modo, il cliente può ancora vedere che gli ingredienti efficaci sono inclusi, anche se sa che c’è una quantità così piccola che non avrà un impatto.

Che cos’è questa scappatoia?

La FDA afferma sul suo sito che, “è necessario elencare i nomi e le quantità di ingredienti dietetici presenti”.
I nomi e le quantità devono essere forniti nel pannello dei fatti dell’integratore insieme alla percentuale del valore giornaliero per ogni singolo ingrediente.
Questo sembra ragionevole e rigoroso, dopo tutto, perché il cliente non dovrebbe voler conoscere questi dettagli? Sono davvero importanti.
Tuttavia, ancora una volta, sul sito della FDA, e solo un po’ più in basso nella pagina, c’è una sezione riguardante le miscele proprietarie.
In modo un po’ contraddittorio, si può identificare una miscela di proprietà con questo termine o si può usare un “nome di fantasia”.
Quindi, per non divulgare nessuna di quelle importanti informazioni che qualsiasi azienda responsabile farebbe, e come inizialmente indicato dalla FDA, si può usare un nome di fantasia per elencare solo i diversi ingredienti e poi il peso totale, invece dei pesi individuali.
Questo significa che la FDA sta permettendo ai produttori di non dichiarare la quantità di ogni ingrediente all’interno di quella miscela.
Quindi un ente governativo sta permettendo alle aziende di vendere un prodotto senza essere totalmente aperto e onesto sulla quantità di ogni ingrediente incluso.

Questo apre la porta alle aziende che usano ingredienti molto più economici, utilizzando riempitivi poco costosi e poi includendo solo tracce (quantità minime) degli ingredienti più ‘attivi’.
Non sembra quasi credibile.
Molte delle norme, linee guida e leggi relative all’etichettatura degli integratori alimentari (e ce ne sono molte) possono essere semplicemente evitate se si usa il termine miscela proprietaria o un altro termine simile, questo può essere vestito per sembrare esclusivo e spingere la macchina del marketing più forte.

È legale?

È assolutamente legale, e troverete molti prodotti che fanno il minimo indispensabile ed etichettano i loro prodotti con una miscela proprietaria.

Il massimo che il produttore deve fare è elencare gli ingredienti in ordine di peso incluso.
Inoltre, non si ferma solo agli integratori.
Tutte quelle pubblicità di prodotti per la cura dei capelli in TV, con gli speciali ingredienti ‘attivi’, inclusi quelli che danno ai tuoi capelli quella lucentezza… sì, anche loro spesso includono miscele non descritte.
Ecco una citazione che abbiamo trovato da un prodotto disponibile per l’acquisto su Amazon: “Il set di shampoo e balsamo contro la perdita di capelli DHT contiene anche miscele proprietarie di estratti, aminoacidi, oli, antiossidanti e sostanze nutritive.”
Leggilo di nuovo, e vedrai che è davvero così vago.

Non abbiamo davvero idea della quantità esatta di ‘estratti’ o ‘oli’ che sono inclusi, e tanto meno dei tipi di estratti e oli.
È una storia simile tra molti integratori…
Mentre è legale, potrebbe essere considerato ingannevole.

Sicurezza

Se non sappiamo quanto di un ingrediente è incluso, si potrebbe essere perdonati per pensare che questo potrebbe non essere completamente sicuro.
Le aziende di integratori vogliono che la gente compri i loro prodotti più e più volte. Quindi vogliono far sentire al cliente che stanno ottenendo un prodotto che funziona.

Molto pochi integratori possono offrire un impatto immediato o creare la sensazione di essere efficaci, ad eccezione dei prodotti pre-allenamento.
Tuttavia, un modo per aggirare questo problema è quello di aggiungere stimolanti, una volta che una persona sente uno stimolante e diventa molto vigile, ora penserà che l’integratore sta funzionando.

Questo è talvolta visto in alcuni booster di testosterone, perché può aiutare a imitare le sensazioni di energia che sono associate con un aumento di testosterone.
Pertanto, è molto facile caricare un integratore con caffeina, beta-alanina (l’ingrediente che fa formicolare la faccia) o, come abbiamo visto DMAA, senza dichiarare le quantità utilizzate, e se rientra nei parametri di sicurezza.
Può essere molto facile per un prodotto contenere molto di più di quanto consigliato, in modo che il cliente abbia la sensazione che il prodotto abbia un effetto maggiore quando in realtà si tratta solo di un paio di ingredienti che hanno un impatto breve e netto.
Chiaramente il sito web Operation Supplement Safety, che è una risorsa di sicurezza per il personale di servizio, non vede una miscela proprietaria come sicura o affidabile.
Dicono: “La mancanza di quantità per ogni ingrediente è particolarmente importante quando una miscela proprietaria contiene ingredienti stimolanti (o stimolanti simili)”.

Gli stimolanti trovati negli integratori possono includere caffeina, yohimbina e fenetilamine, così come ingredienti illegali come DMAA, DMBA, BMPEA e metilsinefrina”.
Per esempio, le risorse disponibili dal sito web Operational Supplement Safety affermano che consumare fino a 400mg di caffeina al giorno è sicuro.
E, per sottolineare questo punto, e questa quantità citata, uno studio pubblicato dalla rivista Aviation, Space, and Environmental Medicine afferma che i Navy SEALS privati del sonno hanno eseguito significativamente meglio le prove di tiro dopo aver dosato 200 o 300 mg di caffeina.

Puoi leggere di più sugli studi sul sonno nei militari, qui.
Inoltre, per sottolineare un altro punto, troppa caffeina può portare alla morte in casi gravi, e non è sconosciuto che la gente vada in overdose accidentalmente consumando troppa caffeina negli integratori.
Come risultato, c’è un potenziale problema di sicurezza tra gli integratori con le quantità di ingredienti nascosti sotto l’etichetta della miscela proprietaria.

Questo è particolarmente vero perché la caffeina può essere trovata in molti ingredienti diversi o alimenti senza che le persone se ne rendano conto (come il cioccolato e il tè).

Di conseguenza, il sovradosaggio accidentale è possibile.
Inutile dire che la caffeina è solo un ingrediente che può causare danni se se ne prende troppa.

E l’efficacia?

D’altra parte, alcuni ingredienti devono essere dosati accuratamente per essere efficaci.
Per esempio, l’acido D-Aspartico non ha alcun effetto quando è dosato ad un livello troppo alto, come 6000 mg, e i risultati positivi per il fieno greco sono al livello di 500 mg.

Questo è evidente su tutta la linea.
Acquistare un prodotto che può includere ingredienti come questi, ma non rivelare le dosi potrebbe significare che non sarà efficace o avrà alcun beneficio.
A Military Muscle, siamo orgogliosi di noi stessi e della nostra reputazione di fornire dosi clinicamente provate per dose giornaliera. Dosi che funzionano.
Quello che sappiamo è che una miscela proprietaria nasconde queste importanti informazioni.
Guardiamo un’etichetta reale di un prodotto che è disponibile per l’acquisto.

Etichetta della miscela proprietaria

Siamo di fronte a uno dei booster di testosterone più venduti su Amazon.


Se si guarda l’etichetta sopra, si possono vedere tutti gli ingredienti inclusi.
Tuttavia, invece di essere visualizzati in una tabella che elenca gli ingredienti e indica anche le loro quantità incluse, così come la percentuale di valore giornaliero, sono combinati in una ‘miscela proprietaria’.
Non ci sono informazioni riguardanti le quantità incluse, e di conseguenza, non sappiamo le quantità di valore giornaliero.
Sull’equilibrio, potremmo suggerire o teorizzare che ci sarebbero quantità uguali di ogni ingrediente incluso, tuttavia, potrebbe consistere principalmente di Horny Goat Weed e oligoelementi per i diversi ingredienti rimanenti.
Basta ricordare che questo è uno dei prodotti più venduti nella categoria booster di testosterone, che è un inferno di un sacco di gente che compra qualcosa che non hanno alcuna idea reale delle quantità precise incluse.
Andresti a comprare un veicolo senza conoscere la potenza del motore? Comprereste un computer portatile o un telefono cellulare senza conoscerne le specifiche?
Tuttavia, in questo caso, è molto più importante conoscere queste informazioni perché le stai mettendo nel tuo corpo!
Quindi, ora che ne sappiamo un po’ di più, quali sono i tuoi pensieri, perché ora inizia a sollevare alcune domande in più rispetto a quelle che potresti aver avuto inizialmente?
Quando cerchi per la prima volta un prodotto come questo, potresti semplicemente chiederti se funziona o no. Questa è una domanda giusta.
Il modo in cui l’etichetta appare è generalmente sufficiente per la maggior parte delle persone. Se sembra un affare, deve funzionare, giusto?
Tuttavia, ora, vedete gli ingredienti.
Affrontiamolo, un sacco di gente vede gli ingredienti, li sfoglia e pensa di riconoscere alcuni dei nomi, e questo è sufficiente. Se suona abbastanza familiare, di nuovo, nella loro mente probabilmente funziona.
Tuttavia, ora, armati della vostra recente conoscenza, potete vedere che si tratta di una miscela nascosta di ingredienti.
Nessuno specifico viene offerto. Solo un elenco di ingredienti e il peso totale.
L’azienda non ti dice le dosi specifiche, quindi diamo un’occhiata ad alcuni dei processi di pensiero che possono passare per la testa in questa situazione quando si naviga per un prodotto.

  • Posso andare in overdose di qualcosa?
  • Se stanno nascondendo le dosi di ingredienti apparentemente legali stanno includendo sostanze proibite nascoste?
  • Il dosaggio accurato è necessario per essere efficace, quindi questo sarà efficace?
  • Che altro stanno nascondendo? Si tratta di un’azienda affidabile?
  • Avrà qualche reazione avversa ad altri integratori o farmaci?
  • Dove vengono spesi i miei soldi?

Al contrario, se guardiamo l’etichetta di Military Muscle, la quantità di ogni ingrediente è contabilizzata.

Sai esattamente cosa è incluso e la dose.
Pienamente trasparente, e, le dosi riflettono i risultati positivi degli studi clinici.

Conclusione

Cosa abbiamo imparato?
Sappiamo che l’uso di integratori è comune; gli atleti d’élite usano integratori, la maggioranza del personale militare usa integratori, e la maggioranza della popolazione civile generale in tre diversi continenti usa integratori.

E, secondo i dati, questa è una tendenza in aumento.
Dalla ricerca raccolta, la motivazione schiacciante per l’uso di integratori è quello di migliorare la salute generale e le prestazioni.

Si potrebbe suggerire che a causa dell’alto uso tra gli atleti d’elite, questo effetto si riversa al pubblico più ampio che vuole anche sperimentare i benefici.
Dopotutto, perché pensate di vedere così tanti atleti, squadre o stadi che mostrano la sponsorizzazione della nutrizione dietetica?
Abbiamo anche saputo che la FDA ha una serie di linee guida rigorose per l’etichettatura degli integratori, che sembra positiva fino a quando non apprendiamo che queste possono essere derogate utilizzando il termine “miscela proprietaria” o un altro termine simile.
In tal caso, un produttore di integratori può utilizzare questa scappatoia e divulgare il minor numero di informazioni sui componenti di quel prodotto.
Questo ovviamente può avere un impatto su di voi, non ultimo sull’efficacia del prodotto, ma anche sulla sicurezza.
E, la sicurezza del prodotto è fondamentale per l’utente finale.

Ci sono stati casi di alto profilo di soldati che sono caduti per overdose di sostanze che alla fine hanno portato alla loro morte.
C’è anche il potenziale di overdose su ciò che può sembrare innocuo, stimolanti di tutti i giorni come la caffeina, o il potenziale per le aziende senza scrupoli che aggiungono elevate quantità di stimolanti ai loro prodotti in modo che l’utente senta che sta funzionando.
Non siamo qui per screditare altri prodotti sul mercato, crediamo che i prodotti di alta qualità brilleranno sempre.

Tuttavia, seguiamo e siamo d’accordo con il linguaggio stabilito dal Dipartimento della Difesa Dietary Supplement Resource che raccomanda che le miscele proprietarie possono nascondere potenziali rischi e che dovrebbero essere evitate.

Pensieri finali

Senza le informazioni rilevanti sulle dosi degli ingredienti, ti stai potenzialmente aprendo a una serie di problemi.

Se ti interessa davvero la tua salute e il tuo benessere, devi sapere esattamente cosa stai prendendo.
Quindi, quando cerchi un integratore, per garantire la tua sicurezza e anche per assicurarti che non stai prendendo qualcosa di proibito, controlla questi quattro semplici punti:

  1. Trasparenza completa dell’azienda – ci si può fidare?
  2. Ingredienti e dosi clinicamente provati – guarda la scienza e la ricerca.
  3. Evitare i prodotti con miscele proprietarie – cosa viene nascosto?
  4. Fonte – è fatto in un paese dove deve essere prodotto secondo linee guida e regolamenti rigorosi?

Questi semplici controlli possono fare la differenza tra soldi ben spesi e un potenziale viaggio in ospedale.

Questo post è stato scritto da Ben – BA(Hons).

https://osteopathic.org/2019/01/16/poll-finds-86-of-americans-take-vitamins-or-supplements-yet-only-21-have-a-confirmed-nutritional-deficiency/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5691770/
https://reports.mintel.com/display/748735/
https://www.marketwatch.com/press-release/global-dietary-supplements-market-business-analysis-scope-size-share-growth-trends-demand-overview-forecast-2024-2019-08-29
https://jamanetwork.com/journals/jamainternalmedicine/article-abstract/1568520
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4697915/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29420813
https://academic.oup.com/milmed/article/164/7/495/4832242
https://link.springer.com/article/10.1186/1472-6882-14-143
https://ods.od.nih.gov/pubs/fnce2005/J-Dwyer-Why%20Do%20Americans%20Use%20Dietary%20Supplements.pdf
https://academic.oup.com/milmed/article/177/12/1455/4336776
https://www.nsf.org/newsroom_pdf/cons_summer_games.pdf
https://www.opss.org/screen-your-supplement-safety-read-label-your-supplement-and-answer-these-questions
https://www.fda.gov/food/dietary-supplements-guidance-documents-regulatory-information/dietary-supplement-labeling-guide-chapter-iv-nutrition-labeling#4-3
https://www.dsld.nlm.nih.gov/dsld/definitions.jsp
https://ods.od.nih.gov/factsheets/DietarySupplements-HealthProfessional/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2686330/
https://www.opss.org/article/proprietary-blends-what-does-mean
https://www.opss.org/article/caffeine-performance
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12688447
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29884665
https://academic.oup.com/ajhp/article-abstract/70/7/577/5112467?redirectedFrom=fulltext
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28841667
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2978122/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.